mercoledì 26 novembre 2008

Il 1. marzo 2009 farò la maratona di Barcellona !

Dopo l'arrivo della maratona di Milano, passati pochi minuti, avevo capito che le gambe non avevano subito grossi traumi. Riuscivo subito a camminare sciolto. Le gambe reagivano bene. Infatti dopo aver camminato un pò per Milano e a fare scale su e giù nelle metropolitane sentivo solo un leggerissimo indolenzimento, però ho pensato domani quando mi alzerò dal letto potrò fare delle vere conclusioni. Lunedì mattina alle 7.00 mi sveglio, mi stiracchio e sento subito le gambe sciolte. Infatti appena alzato scendo dalle scale a chiocciola: nessun dolore ! Sono rimasto veramente di stucco. Ho avuto una giornata impegnativa al lavoro, dovevo mettere dei tubi in un vespaio alto 80 cm, in posizione scomodissima. Alla sera appena arrivato a casa ho pure raccolto tutte le foglie del giardino: le gambe una favola !. Avevo pensato di fare 7 giorni di assoluto riposo ma vista la bella sorpresa, sabato incomincio con 40 minuti. Il 1. marzo 2009 farò la maratona di Barcellona. Il 13 dicembre inizierò con la prima salita e alternerò una settimana sì e una no con i lunghi. Questa volta i lunghi saranno tosti perché saranno collinari. Barcellona è una maratona dura. Potrò mettere solo (penso) 4 lunghi ma uno sicuramente di almeno 40 km (primi 20 scorrevoli gli ultimi collinari !).

Ecco due foto dell'arrivo della maratona di Milano scattate dal mio amico Marzio (da notare che al momento del mio arrivo c'era come sottofondo l'inno italiano ...)


Al mio arrivo ho spronato il pubblico ed hanno risposto alla grande !!!

18 commenti:

Pimpe ha detto...

grande Diego.. condizione e recupero ottime !

Francesco ha detto...

Che buon recupero ..meglio cosi il prossimo anno farò anch'io la prima maratona devo decidere ancora dove,quest'inverno approfitterò per rimettermi del tutto con la mia rotula che ancora mi crea fastidio,e poi penserò ad un programmino ad ok per la mitica corsa ,comunque rivedendo le tue immagini mi vengono i brividi sei davvero un grande ad avere quella lucidità in quei km finali,ancora complimenti.

Lanini GianClaudio ha detto...

Allora, lo dicono tutti, sei grande
"da bon" al primo incontro ti darò una stretta di mano.
Il mio futuro lo vedo così: appena
rimessomi da una brutta bronchite,
sono inattivo da 60 giorni ! con Katharre, tosse e brividi, mi avete spronato a riprendere la corsa.
Inizio praticamente da zero. Vedremo dove arriverò.. a 61 anni e oltre,la mia passione è sempre forte.
Ho appena finito di misurare il nuovo percorso della corsa di Dirinella, facendolo a tappe in svariati giorni . Il fiato era
mica male a suon di tosse.

Micio1970 ha detto...

Bellissime le foto dell'arrivo: poi con quei tempi siete in pochi!

In bocca al lupo per Barcellona!

GIAN CARLO ha detto...

Recupero da grande... El Barca tremerà

Igor ha detto...

Notevole il recupero, io per due giorni ero indolenzito mica male ed appena terminata la maratona sembravo uno che l'aveva... e poi non vado oltre :-). Anche io volevo fare una mara in primavera ma preferisco concentrami sulla velocità la prima parte e poi in autunno se tutto va come deve ne faccio due. Vorrei fare Berlino e Milano o Firenze... sa vedum
Igor

Diego ha detto...

@Pimpe,ho lavorato tanto con i lunghi.

@Francesco,vedrai che bel mondo la
maratona !

@Lanini,sarà un piacere conoscerti !

Grazie Micio !

@Giancarlo,
W Real Madrid !!!

@Igor,
In autunno probabilmente farò
Firenze.

antherun ha detto...

A Barcellona ci andrà anche Margantonio. Ma perchè è dura? pensavo fosse un percorso abbastanza piatto, ma evidentemente mi sbagliavo. Complimenti per le capacità di recupero: io ci ho messo 3 giorni per non sentire più nessun dolore...

Jenny ha detto...

Ecco qua il profilo

http://www.barcelonamarato.es/files/altimetria.pdf

Barcellona è stupenda!

Ciresa Paolo ha detto...

signor maratoneta,
Ho ingrandito una delle sue foto
d'arrivo e ho notato il suo fisico
parte superiore. Complimenti; ma
questo è sicuramente il frutto di
lavori in palestra. Non pensa che
detto lavoro potrà appesantire la
falcata ? Forza nelle braccia va bene, ma non trascurare le gambe, qui ci vuole anche lavoro di ritmo;
spero che al primo risultato non
positivo, lasci un certo allenamento per l'altro e perdere
l'entusiasmo. Ciò mi è successo, ma ho ben reagito.

Furio ha detto...

Ottimo Diego, allora riparti già per una nuova avventura!
Ti seguirò assiduamente ;-)
Ciao!

Diego ha detto...

@Antherun
Il percorso di Barcellona è collinare (nervoso). Ciao a presto.

@Jenny
non vedo l'ora che arrvi il 1. marzo: non sono mai stato a Barcellona !

@Ciresa Paolo
A 19 anni per la mia prima volta ho messo i piedi in una palestra: ho fatto pesi per due anni quindi fino a 21. A febbraio ne compio 36. Da quel giorno non ho mai più fatto pesi. Da quando ho incominciato a correre non faccio nemmeno flessioni !!!
Mangio tantissimo (tutto quello che mi capita a tiro) ed ho un ottimo rapporto con il cibo !
Faccio un lavoro pesante (prima idraulico e ora montatore di impianti di piscine). Nello sport mi è capitato spesso di prendere batoste ma ho sempre reagito con più forza di prima !!!
E ti dirò di più ho intenzione di portare la maratona sotto le 2h40 e poi passare a correre le 100 km sotto le 8 h ! Quando raggiungerò questo obiettivo magari potrei anche non trovare più stimoli ma andrò alla ricerca di nuovi, e sicuramente con sport di sacrifici e fatica !!!
Ciao a presto DA UNO CHE NON MOLLA MAI !!!

Ciao Furio, grazie !

Ciresa Paolo ha detto...

Signor Diego,
prima di tutto una grande attenzione alle sue tre donne che con passione la seguono passo dopo passo.
Questo è anche determinante nel proseguo di un'attività sportiva, una tranquillità interna (a casa propria) ma non conoscendo la
vostra età in quel mentre che mi sono espresso sulla prestazione di Milano, non ho fatto la giusta valutazione. Adesso mi è molto più chiaro a capire l'evoluzione mentale e fisica formata negli anni scorsi. Non voglio che io abbia dato disturbo a lei e alla sua famiglia.
Benvengano sportivi formati con la testa e che non hanno finito di
progredire con gli anni e cercano ancora qualcosa da assaporare nel tempo.
Ci sono quelli che si sentono forti, vinto di qui e poi di là, ma che alle gare che contano, mancano il risultato. Qui sì, che c'è del rammarico, e si fatica a digerire lo smacco. Bisogna vivere con modestia, oltrettutto che siamo degli amatori e non possiamo paragonarci con i campioni. Quando ci si accontenta di quello che si ha fatto e si vuole ancora progre- dire lentamemnte senza aver la lingua lunga, l'appetito verrà mangiando anche con sacrifici.

Diego ha detto...

@Ciresa Paolo
apprezzo quello che hai scritto, personalmente avendo famiglia, lavoro e tutti i giorni allenamento, avere l'appoggio è fondamentale (una bella fortuna). Pensa che la maratona di Barcellona me l'ha suggerita mia moglie. Sul discorso amatoriale sono pienamente d'accordo con te. Infatti se una sera vado con gli amici a far festa il giorno dopo salto l'allenamento senza rammarico. Insomma nel mio stile di vita non mi faccio mancare niente (né a me né alla mia famiglia). Mi ha fatto piacere conoscerti virtualmente. Un salutone. Ciao e a presto

Giuliano Hernandez ha detto...

Ciao Diego,
ti ripaga l'allenamento fatto fin qui. Hai corso alla grande ed in più il recupero é stato altrettanto veloce. Complimenti per la forma!
Barcellona? Piacerebbe anche a me fare una o due maratone in Spagna, ma le riserverò per quando sarò in grado di viaggiare ad alti livelli. Quindi mai....scherzo:-/

Barcellona oppure Valencia, ma per quest'ultima dovrei vedere se prima di tutto c'é una maratona.

Diego ha detto...

@Giuliano,
Si,a Valencia c'è la maratona.

Onofrio Pio ha detto...

Complimenti...
vieni a visitare il mio blog.
ciaoo

The Urban Suites.com ha detto...

Ciao Diego,
se vieni anche per l'edizione di quest'anno del 7 marzo 2010, puoi scegliere gli appartamenti dove lavoro io a due passi da Plaça D'Espanya dove inizia la Maratona di Barcellona.
Io stesso corro, ma riesco a fare solo 15 km, magari mi dai un po' di dritte su come allenarmi.
Ciao Max