lunedì 12 dicembre 2011

Tessiner Mass !!!

Favolosa esperienza questo week end a Zurigo dove insieme a Igor per la prima volta abbiamo partecipato alla Bierathlon. Ci siamo fatti tantissime risate insieme alle nostre supporters ... anche se quando il gioco incominciava ad essere al top la birra era finita (:-))) Personalmente avrei aggiunto ancora un litrozzo a testa (;-)...

Da regolamento la birra la potevi consumare a piacere l'importante che fosse consumata sui tavoli dell'organizzazione. I giri da percorrere erano 5. Noi abbiamo adottato questa tattica: dopo due giri di corsa abbiamo tracannato una birra in 30/40 secondi, poi ancora un giro, altra birra in 30/40 secondi poi abbiamo corso gli ultimi due giri restanti, dopo di che ci siamo fermati al tavolo che distava 50 metri dall'arrivo, dove in poco più di 3 minuti abbiamo bevuto 3 birre a testa (33 cl). Il crono finale è stato di 37 alto ma nella classifica risulta un crono di 41 minuti ... Boh ... misteri ... c'è da dire che uno con la radiolina comunicava il numero ad un altro che forse aveva già bevuto troppe birre (:-))) ma questo non fa una piega perché Ostini e Gil hanno le spalle larghe ... Anche qui nonostante fosse una gara più da divertimento che da classifica non sono mancati i "furbetti" ...

video video

lunedì 14 novembre 2011

Ginocchio sano ma non funziona !!!


Sono stato 4 giorni a Monaco di Baviera per controllare il percorso della festa della birra per il 2012 !!!

Il 13 ottobre ho avuto i risultati della risonanza magnetica: ginocchio in perfette condizioni. L'ho specialista non riesce a spiegarsi come mai mi crea problemi...Mi dà appuntamento tra due mesi per vedere come va.... :O...
La stessa sera esco a correre 20 minuti, due ore dopo è incominciato a dar fastidio fino allo sfogo massimo durante la notte...
Al mattino una fatica incredibile a camminare...
Prendo appuntamento con la dottoressa generica che mi prende nel pomeriggio, gli spiego la situazione; mi manipola la gambe è mi dice: hai un problema nervo muscolare, tendinite !
Prendi magnesio due volte al giorno, continua a correre; e appena finisci l'allenamento metti subito ghiaccio.

Faccio 4 allenamenti alla settimana di 10/12 km, mentre corro a volte fa più male a volte meno; ma il ghiaccio blocca l'ho sfogo una volta finita la seduta.
Intanto non migliora ma non peggiora.
Tra un allenamento e l'altro faccio delle grandi bevute perchè il prossimo impegno agonistico è questo !

www.bierathlon.ch

domenica 16 ottobre 2011

L'infaticabile Nerino Paoletti !!!


Sabato 15 ottobre Nerino Paoletti ha vinto la Torino - Saint Vincent (100 km), con il crono finale di 7h e 50 min.

Ma forse pochi sanno che è già la quarta 100 km che corre quest'anno !...Tutte sotto le 8 ore !!!

Sono molto felice per lui, lo conosco ed è una persona molto umile e disponibile con tutti...

Nero sei immenso !!!

giovedì 29 settembre 2011

Sospetto di menisco ...

Dopo la disavventura della Pistoia-Abetone (causa ginocchio destro malandato) e dopo 7 giorni di stop dalla corsa, il ginocchio sembrava tornato alla normalità. Infatti ho fatto la seconda parte dell'estate allenandomi sereno senza nessun acciacco. Il primo appuntamento con il numero sul petto è stato il triathlon di Locarno (a staffetta). Ho corso la tratta di 20 km sotto un diluvio pazzesco, l'ho corsa partendo piano e finendo parecchio veloce ad una media di 3.47. Poi doccia e mi sono piazzato nel capannone per due ore a bere bionde. Quando mi sono alzato dalla panchina non riuscivo più ad appoggiare bene il piede destro. Nei giorni seguenti ho fatto delle corse lente con un gran male ma ci tenevo a correre il triathlon a staffetta di Mergozzo il 12 settembre visto che correvo in squadra con un caro amico. Martedì 14 sono uscito a correre ma dopo pochi km era impossibile. Il polpaccio mi andava in crampo. Sono fermo da quel giorno !!!

Questa mattina ho fatto una risonanza magnetica: il 13 ottobre avrò la sentenza ... Nel frattempo studio altimetrie delle bellissime montagne del mio amato Ticino. Dopo due anni che preparo obiettivi senza un riscontro ho deciso che nel 2012 staccherò qualche mese dall'asfalto ma non dalla fatica ...

domenica 7 agosto 2011

È arrivata l'ora di tenere il toro per le corna !




Sono appena rientrato da poche ore dalla Liguria, dove ho trascorso cinque giorni finalmente all'asciutto....poi nel tardo pomeriggio allenamento sotto un diluvio....
Nel soggiorno in liguria mi sono allenato tutti i giorni, uscivo alle 7 del mattino: 10 km per seduta correndo sempre in progressione con gli ultimi 4 km con il gas tutto aperto.

Dopo la disavventura della Pistoia - Abetone: ho iniziato subito ad allenarmi con la bici, dopo 7 giorni ho iniziato ad inserire corse lente corte; poi corse brillanti sempre corte. Intanto le ginocchia fanno alti e bassi, per fortuna più alti !....(;-)...

Intanto il programma autunno - inverno è stato deciso

5 settembre triathlon Locarno a staffetta - tratta di 20 km
12 settembre triathlon Mergozzo a staffetta - tratta di 20 km
25 settembre StraLugano 30 km

2 ottobre maratonina del Garda pacer da 1h e 20 min.
16 ottobre maratona del Lago Maggiore
13 novembre maratona di Tenero
18 dicembre maratona di Pisa (questa volta porto la pala !!!)

giovedì 30 giugno 2011

Due su due.....


L'anno scorso il ginocchio sinistro mi ha impedito di partecipare al Passatore, quest'anno il destro ha fermato la mia corsa al 39 km della Pistoia - Abetone......


Il 12 giugno mentre facevo un pic-nic le prime avvisaglie....dopo essere stato seduto 2 ore (il tempo di mangiare qualche panino e birre) quando mi sono alzato, appoggiando il piede destro sento il ginocchio bloccato.....parte qualche imprecazione nel silenzio dei miei pensieri perchè c'erano bambini....
Per due settimane pochissimi km con altre imprecazioni le poche volte che ho corso !
Visto che l'anno scorso ero riuscito a correre la 50 di Romagna in condizioni pressoche identiche, ho deciso di essere ai nastri di partenza.
Dallo sparo fino alla cima delle Piastre è andato tutto benissimo, tant'è che incominciavo ad illudermi....sono bastati solo 3 km di discesa per ricominciare a sentire il "vigliacco" !!! Ma l'ho assorbita abbastanza bene visto che non era ripida, poi nella salita fino al 25 km stavo riacquistando fiducia, da lì via mi aspettavano 8 km di discesa con dei tratti molto ripidi (e lì ha ripresentato il conto...) al 28 km mi è arrivata una fitta (al ginocchio) che mi ha fatto venire uno strappo di vomito....in pochi istanti mi accorgo di avere preso un piccolo stiramento sulla parte sinistra degli addominali....che culo !!!....in discesa correvo a 4.50 di più non potevo....
Quando ho visto il cartello del 33 km (era finita la discesa) mi si sono spalancati gli occhi come quando vedo un boccale di birra ! Nel giro di pochi minuti non sentivo più il ginocchio che rompeva i marroni !.....Ho incominciato a menare ma al 37 km sento una fitta sull'inguine della gamba sinistra....non avevo nessuna intenzione di rallentare....così continuando a spingere al 39 km si impalla il polpaccio destro (crampo !!!)....game over.....mi incammino verso il 42 km dove mi aspettavano le uniche persone che non mi tradisco mai.....la sicula mi chiede se voglio andare sull'Abetone....gli ho risposto: no, ritorniamo in albergo; lassù ci arriverò un giorno di corsa !!!
Lei mi risponde: allora adesso programma subito nuovi obiettivi !....Questa frase mi ha fatto subito venire la voglia di continuare a sognare....

sabato 18 giugno 2011

Un buco nell'acqua !!!


In tutti i sensi ...


Questa mattina si è svolta la 13. edizione della Strasolduno, in numeri, la più povera. Solo 26 anime alla partenza ... chiaramente il bruttissimo meteo ci ha messo del suo. Ma quello che mi lascia un grosso amaro in bocca è da parte delle persone in cui contavo ! Conoscenti ed amici non ce n'era uno che si è presentato al via ... Che tristezza ... Oltretutto gente che abita a due passi dalla gara. Se penso che si sono presentati atleti che arrivavano da 100 km di distanza, per es.: Roberto Dimiccoli. Questa mattina quando l'ho visto gli ho detto che pensavo che non veniva e lui mi ha risposto: "io ti avevo dato la mia parola !"

Comunque nel caso di brutto tempo nel dopo gara avevamo il piano B. All'Oratorio di Solduno abbiamo offerto ad atleti e accompagnatori maccheroni alla bolognese, bibite e caffè !!!

Tra un attimo uscirò a correre e fuori sta diluviando, qual'è il problema ??? È solo acqua !!!

lunedì 13 giugno 2011

Correre per una giusta causa !


Ormai da 15 anni faccio parte del Gruppo che organizza le feste di S. Giovanni di Solduno, e nel contorno delle feste quest'anno ci sarà la 13. edizione della gara podistica.

Fino ad oggi il ricavato sia delle feste che della gara è sempre andato per restauri della chiesa. Quest'anno mio cognato (presidente) mi ha chiesto se volevo prendere il timone della gara podistica. Io ho accettato solo nel caso che il ricavato sarebbe andato in beneficenza, ed è stata accettata. Per quest'edizione ho deciso di devolvere il ricavato delle iscrizioni ad Haiti per l'aiuto di una costruzione di una scuola (www.aiutiamoibambini.ch) anche se è una piccola gara di paese per organizzare ciò ci vogliono dei fondi non indifferenti.




Nella quota d'iscrizione (fr. 10.--) offriremo un buono pasta agli atleti. Solo grazie a voi potremo dare il nostro piccolo contributo a questi splendidi bambini !!! Vi aspettiamo numerosi sabato 18 giugno 2011 con partenza alle 10.00 dalla Piazza di Solduno (www.gapsolduno.ch)

domenica 5 giugno 2011

Ancora un lungo....



e poi sarà gara vera....
Domenica 29 maggio ho corso la maratona di Winterthur, su un percorso di due giri da 21 km e briciole....gara collinare con dentro 25,2 km di sterrato in mezzo ai boschi; organizzata in modo impeccabile !
ho corso in modo regolare stando attento dove mettevo i piedi....con un tempo alla mezza di 1.30.20, poi nel secondo passaggio avendo studiato bene il percorso il primo giro nelle parti più veloci ho spinto un po' do più; chiudendo in 2.59.10

Adesso mi manca ancora un lungo per completare la preparazione in vista della Pistoia - Abetone, che correrò sabato 11 giugno.

domenica 22 maggio 2011

un'altro fine settimana proficuo.....









Per divertirmi non ho bisogno di gareggiare....sarà per quello che quando mi presento davanti ai nastri di partenza di una gara nelle mie vene scorre sangue freddo....

Ieri ho fatto un 10 x 1000 in salita, dove finalmente posso postare qualche foto della mitica salita che parte dalla siberia per arrivare al monte verità (pendenza media 7/8%).
Sono uscito alle 10.45, almeno il sole incominciava a incazzarsi....(:-)))....io sono del parere che se preparo una gara dove farà caldo gli allenamenti specifici li corro quando il sole da il massimo di se stesso !
Le prove in salita le ho corse a 4.48/52, poi in discesa "recuperavo" a 4.10/15; non mi sono mai trovato in difficoltà correvo ad un ritmo agevole.
Comunque ho qualche sospetto che in questo momento sono al top della condizione....

Ho portato a casa 26 km, tra un'ora vado a farne 14; poi alle 17.30 ne correrò 10....
Settimana prossima: corricchio perché domenica 29 maggio corro la maratona di Wintethur.

martedì 17 maggio 2011

Il lungone specifico per arrivare sull'Abetone !



Sabato ho corso 33,5 km, ancora una volta in compagnia di Muki.
I primi 15 km gli abbiamo corsi insieme, siamo andati sulle montagne russe del monte verità; al ritorno Muki si è fermato a prendere la bici dove mi ha assistito per il resto dell'allenamento. Sono arrivato a S.Antonio con 16 km, da lì via dovevo arrivare a Mergoscia: sono 12,5 km con dentro 8 km di salita; poi sono ritornato indietro per 5 km di discesa dove mi aspettavano le mie donne per caricarmi in macchina.
L'allenamento è andato molto bene, con l'assistenza di liquidi si spende poco....nonostante era una mattinata con sole è un tasso di umidità molto alto.

Mancano pochi giorni alla maratona di Winterthur (29 maggio), ma non mollo ancora l'osso....questo fine settimana sarà molto impegnativo....più guardo l'altimetria della Pistoia - abetone e più mi alleno !!!

martedì 10 maggio 2011

Sono in piena preparazione.....



Sabato 30 aprile ho fatto il primo lungo in proiezione Pistoia - Abetone, 18 km molto tecnici di salite impegnative con discese.
In settimana corro sempre su sterrato dai 15/18 km, con anche due uscite di bici.
Questo fine settimana è stato molto proficuo, sabato ho avuto la fortuna di essere seguito da Muki in bici (con l'assistenza di liquidi) per un allenamento molto impegnativo; ho fatto il salitone dei monti di ronco 6,6 km per una media del 10% nel complessivo sono stato 1h e 25 minuti sulle gambe. Il giorno dopo ho fatto un bigiornaliero: alle 10 sono uscito per fare 14 km su sterrato corsi tutti in progressione. Poi siamo andati a fare un picnic con Igor e famiglia....dove ho integrato bene con i liquidi visto che poi dovevo ancora allenarmi (4 birre...)...(;)....alle 17.45 uscita con muki per fare altri 14 km di nuovo in progressione....
Andiamo avanti....testa bassa e pedalare !

sabato 30 aprile 2011

www.vineriadeimir.ch/evento


Dopo una settimana di proficui allenamenti, domani siamo alla Mangialonga per rigenerarci un po'. Igor è riuscito a trovare quattro biglietti. Potersi iscrivere non era per niente facile perché è una sfida che piace a tutti ...

lunedì 25 aprile 2011

Presentazione della squadra e ripresa degli allenamenti

Sabato 23 aprile c'è stata la presentazione della squadra 2011 del team Comacina e cena sociale.
Giornata e serata molto divertente con persone molto simpatiche !
Ho conosciuto il neo-acquisto Nicolas Beyeler, triatleta che l'anno scorso ha ottenuto la miglior prestazione mondiale dei non professionisti nell' ironman in 8h e 40 minuti ! Mi ha raccontato un po' come si allena....incredibile 15 allenamenti alla settimana.....gran bella persona insieme alla sua dolce metà.
Poi finalmente ho conosciuto Dereje Rabattoni sprizza allegria da tutti i pori !!!

Per quanto riguarda al mio infortunio sembra che la schiena si è rimessa in carreggiata, meno male; adesso sono nel momento dove devo dare il massimo per poter fare bene alla Pistoia-Abetone.
L'ultimo allenamento l'avevo effettuato venerdì 8 aprile, ho ricominciato sabato 16 aprile con 1h e 20 minuti di bici; poi corse di 10/12 km tutte su sterrato nella settimana seguente con un'altra uscita in bici.
Invece sabato 23 aprile volevo testare quanto avevo perso dopo lo stop.... all'ora di pranzo ho fatto un progressivo di 14 km, beh ho perso pochissimo ho corso molto bene ! Il giorno seguente per la prima volta ho fatto un allenamento innovativo (per me prima volta), 30km di bici pestando sui pedali....poi sceso dalla bici 8 km di corsa tutti in progressione con un ottima media finale.
Oggi finalmente dopo diversi mesi ho fatto un bigiornaliero (il ginocchio è sempre pronto a rompere i coglioni !)....al mattino a digiuno 10 km a ritmo "allegro", poi alle 19 altri 10 km allo stesso passo.
Il 29 di maggio correrò la maratona di Winterthur: percorso impegnativo su un anello di 21,1....cade a pennello proprio un mese prima dell'obiettivo !
Per i prossimi due mesi sono pronto a faticare....e se arrivo a Pistoia senza acciacchi si può fare bene.....sperimentando una nuova preparazione (fai da me)...(;)....


lunedì 11 aprile 2011

Tira, tira, tira e la corda si spezza ...


Mercoledì 30 marzo (al lavoro) alzando una panchina sommergibile per il rolladen di una piscina ho sentito subito una bastonata sui lombari, intanto i giorni passavano, io lavoravo (e non pettino mica le bambole) e il mal di schiena aumentava. Nel frattempo non ho mai preso medicamenti perché sono uno di quelli che quando arriva un dolore, stringo un po' i denti e aspetto che se ne va. Ma venerdì 8 aprile è stata la giornata più sofferta. Venerdì mattina per ben 3 volte mentre lavavo una piscina mi sono venuti addirittura gli strappi di vomito dal dolore. Quando sono arrivato a casa a pranzo la sicula è andata in farmacia a prendermi delle pastiglie e mentre mi incamminavo per andare a prendere il furgone lei arrivava in auto e mi ha chiesto se avevo da bere ma non ne avevo. Io gli ho detto "fammi vedere ste pastiglie?". Ne ha tirata fuori una (urca grossa come supposta!) e ho fatto che ingurgitarla. Verso le 16.00 andava meglio. Quindi quando sono tornato dal lavoro sono uscito a fare una sgambata pre-maratona di 9 km. Il sabato mattina dopo 10 minuti che ero fuori dal letto ho ricominciato a sentire qualche fitta. Nel giro di un'ora il male è aumentato: mi sono detto "ma dai prendo un'altra pastiglia" (il giorno dopo avrei dovuto correre la maratona di Milano). Alle ore 12.00 dopo un'abbondante colazione ci dirigiamo verso Milano, ma già dopo mezz'ora che ero seduto incominciavo a sentire un gran male. Quando siamo arrivati nell'albergo a Milano per uscire dall'auto è stato uno show (:-)))). Quando siamo entrati in camera mi sono buttato sul letto: avevo dei dolori lancinanti. Dopo 3 ore di posizione orizzontale abbiamo deciso che era meglio ritornare in Patria (:-)))).
Sabato sera ho avuto dei dolori incredibili. Domenica mattina ho guardato la maratona di Milano alla TV e nonostante ero moribondo sul divano sentivo solletico ai piedi ... che peccato non esserci. Poi ci tenevo a essere della partita in particolar modo per dare una mano (morale) a Kikkone ma alla fine da solo contro i 42 km e il caldo ha vinto lui !!!

lunedì 4 aprile 2011

Contro i 42 e il caldo !

Mi sono iscritto alla maratona di Milano, non era nei miei programmi ma io cambio idea spesso...(:-)))....

L'obiettivo è di correrla godendomela, ma visto il cambio di temperatura scoppiato da sabato....ci sarà comunque da lottare.....
Sarei felicissimo di tagliare il traguardo insieme a kikko e micio !
Spero di "scortare" kikkone fino alla fine per abbattere il mitico muro delle tre ore !!!
Anche se ribadisco (come dice il titolo) il caldo sarà un osso duro da digerire.....

queste due foto: sono di ieri mattina al mio ritorno di una sgambata di 20km a digiuno....visto che ieri sera è venuto Igor e famiglia a cena da me, festival del polipo tanta birra è una raffica di pasticcini.....ma adesso fino a domenica tanta acqua !....che a milano si suderà parecchio !!!

P.s. kikkone se c'è vento ti copro io ! (sarà alto 1,90)...(:-)))....




mercoledì 23 marzo 2011

Quando meno te l'aspetti ...

.. arriva l'imprevisto ...

La trasferta romana è incominciata così: sabato sera mentre ci dirigevamo all'expo casualmente vediamo davanti a noi Master, quando si gira vedo piacevolmente che con lui c'è anche Uscuru, Er Moro con suo cugino. Veloce ritiro di pettorale con due chiacchiere con Kaiale e poi il simpaticissimo Uscuru ci dà un passaggio fino al Cantinone con ottima musica (:-))) Fabri Fibra (:-))) ...

Grande raduno al Cantinone dove ho conosciuto volti nuovi, poi a nanna presto. Domenica mattina arrivo in zona partenza tardissimo ... Quando entro nel mio settore prima entrare nella gabbia c'era la possibilità di avere uno spazio per riscaldarsi. Tutti pisciavano e caccavano ... possibile che a nessuno della grande macchina dell'organizzazione gli è venuto in mente di piazzare qualche Toi Toi ??? Poi apro un'altra parentesi: ai rifornimenti non c'erano depositi per gettare spugne, bicchieri e bottiglie ... A 10 minuti dal via entro in gabbia. Continuo andare a destra e sinistra a cercare di trovare Arirun e lo zio Rigo. Alla fine salgo su un marciapiede e vedo lo zio davanti con i Top Runners: mi era sfuggito che partiva davanti (:-))). Ari ce l'avevo a 5 metri e non lo vedevo. L'ho visto improvvisamente perché si è girato. Mi ha detto che correva con me. Per me era un grande piacere correre con una persona così genuina. A parte i primi 4/5 km che bisognava stare un po' attenti per la calca. Poi si correva abbastanza bene. Certo che i km in compagnia di Ari passavano velocissimi: si sparava qualche cazzata ... Pensate che al 4 km ho visto uno che in una mano aveva 3 barrette e nell'altra una banana. Al ché io ho detto a Ari: "Ma quanti giorni deve correre questo?" ... (:-))). Al 13° km Ari tenta addirittura di cantare ... Arrivati al 14° km mi dice: "Io ti devo abbandonare". Io gli rispondo: "Sì sì te vai". Lui: "No devo andare in bagno ...". Gli rispondo: "OK tanto dopo mi raggiungi perché io non cambio passo". Devo dire che quell'ora che ho corso con lui è passata velocissima. Mentre correvo facevo due calcoli e pensavo quanto tempo avrebbe perso nel Toi Toi (:-))) tra il 30 e il 34° mi dovrebbe raggiungere. A dir la verità dopo il 25° km ero quasi tentato a rallentare per aspettarlo, ma poi ho pensato se per disgrazia ha avuto un imprevisto, mi toccava tagliare il traguardo con la scopa ... (:-)))

Io correvo ad un ritmo di 4.07 facendo la fatica giusta per averne sul finale. Un attimo prima del sottopassaggio, penso verso il 33° km, raggiungo tre ragazzi, mi metto davanti a tirare. Appena 100 mt e mi risuperano. L'ultimo dei tre mi taglia la strada: non so come ho fatto ad avere la prontezza di bloccare la gamba sinistra (se lo prendevo con il mio piede no. 44 a forma di mazza gli frantumavo una gamba). Quando appoggio il piede a terra mi si piega la caviglia e lì partono due/tre forse quattro imprecazioni ... Ho sentito più male nel sottogluteo che alla caviglia. Il muscolo si è contratto. Rallento per pochi secondi e poi riparto. Fino al 36° km riuscivo a correre allo stesso ritmo, ma improvvisamente sento che vuole arrivare un crampo. Mi fermo subito, mi guardo a destra e sinistra, vedo un vicolo, esco dal campo gara e vado a fare pipì. Poi pianto un paio di cazzotti al sottogluteo, cerco di sciogliere la gamba e quando rientro nel campo gara vedo (con molto piacere)Arirun 50/60 mt davanti a me. Riparto da Kamikaze con un 3.59, ma al 37° il muscolo incomincia di nuovo a rompere le palle ... sentivo che da un momento all'altro poteva arrivarmi un crampo. Sono sempre andato avanti cercando di correre il più morbido possibile. Devo dire che i miei piedi hanno fatto un grande lavoro cercando di non sollecitare troppo la muscolatura. Ho faticato parecchio ma senza mai perdermi d'animo e pensando di arrivare il più presto possibile a tagliare il traguardo.

Con la sosta al 36° km ho perso più di un minuto, poi gli ultimi km ho fatto una media complessiva + o - di 4.32. Con il passaggio di 1.27 alla mezza ho chiuso in 2.57.42. Quando si taglia il traguardo si è ripagati dallo sforzo. È chiaro che senza questo intoppo mi sarei goduto un finale in grande spolvero ...

Domenica sera ci siamo ancora trovati in bellissima compagnia cenando insieme. Devo dire che per me non era giornata ... sono stato sfigato anche a cena con le ordinazioni ... (:-)))

Sono contento di avere aperto un blog perché mi ha permesso di conoscere gente davvero speciale !!!











Pio Malfati da inizio anno con Roma ha corso 7 maratone sotto le 3h. Punta a correrne 30 durante l'anno corrente ... Io faccio il tifo per lui !!!




Dopo cena l'intramontabile Giancarlo ci ha offerto un ottimo vino !!!


Il gabbiano arrapato ... (:-)))




... e vissero felici e contenti ...




giovedì 17 marzo 2011

Vacanza, festa e corsa ...

Per domani il programma lavorativo prevede due piscine da lavare, dopo di che fino a mercoledì festa alla grande.
Sabato mattina prestissimo partiremo per la città eterna dove soggiorneremo fino a martedì.
La cosa primaria sarà godermi questi giorni al massimo con la mia famiglia e tutti gli amici (tanti) bloggers che troverò !!! Poi c'è da correre anche una maratona dove il ritmo è stato deciso: correrò a 4.05/6. Questo ritmo mi permetterà di godermi il percorso nel suo splendido contorno.
Durante gli ultimi 4 allenamenti (che ho effettuato sotto l'acqua ghiacciata) ho corso diversi km a 4 senza nessuna difficoltà. Sento che la gamba incomincia a girare ma quando tornerò da Roma farò degli allenamenti corti con delle uscite in bici per rigenerarmi un po', così a maggio incomincerò la parte specifica per il primo obiettivo stagionale: Pistoia - Abetone !

BUONA MARATONA A TUTTI !!!

sabato 5 marzo 2011

Una mezza e una bella compagnia !

Questa mattina avevo in programma 21 km. Dopo un buon riscaldamento insieme a Muki ho corso 21 km in leggera progressione (Muki mi ha fatto compagnia per 10 km). Dopo un passaggio al 10° km di 40.52 ho chiuso in 1h23.52. Bell'allenamento in una mattinata primaverile con il supporto di liquidi delle mie donne. Poi veloci a casa perché ci aspettava una giornata intensa insieme a Igor e famiglia al carnevale di Bellinzona. Poi a cena da Igor: raclette e carne e i tortelli di carnevale. Con la famiglia Ostini ci troviamo sempre regolarmente, ormai i nostri rapporti sono molto consolidati.

Insieme a Muki




Sabato scorso a casa mia: che sete ...

lunedì 21 febbraio 2011

Cosa deve fare un pacer

Il pacer deve svolgere un compito: prestare servizio agli altri e non a sé stesso !
Ieri ho corso la maratona di Verona dove per la prima volta ho fatto il pacer delle 3h. Eravamo in tre a svolgere il compito: uno aveva già fatto il pacer tre volte, l'altro era alla prima esperienza come me. Mentre aspettavo la partenza addirittura tre podisti mi sono venuti a chiedere a quanto partivamo (della domanda sono rimasto molto perplesso); ho risposto che dovevo arrivare in 3h, quindi se la matematica non è un'opinione correvo a 4.15/16. Uno mi risponde: "no perché normalmente partono molto più veloce" gli ho risposto: "Sinceramente a me non interessa a che ritmo partono, se volete correre in 2.59 alto state con me". Quando parte la gara uno dei miei due compagni di viaggio (quello che aveva già fatto il pacer 3 volte ...), parte subito arzillo. Arrivo al 1° km in 4.16, i miei due compagni d'avventura avevano già 10 secondi di vantaggio su di me. Insomma nel giro di 5 km avevano 100/120 metri di vantaggio su di me, tanto per mettere in chiaro le cose io al 5 km sono passato in 21.16. Là davanti si era formato un gruppetto di 15 persone io ad occhio e croce ne avevo con me 15-20. Al 10° passo in 42.28. Nel frattempo davo dei consigli al gruppo: quando c'era qualche pezzo favorevole con leggere discese spiegavo loro come risparmiare la gamba. Ho visto che nel giro di 2km ho accorciato molto la distanza verso i palloncini delle 3h: mi sono detto: "Ma questi hanno rallentato". Infatti verso il 14° km li raggiungiamo, quanto eravamo a pochi metri da loro udite udite, i loro palloncini si sono intrecciati assieme ... no comment ... Due podisti glieli hanno sgarbugliati (:-))))
Nel frattempo ho pensato (visto il loro rallentamento) che nel loro gruppo qualcuno si era lamentato vedendo il passaggio al 10° km. Sono rimasto dietro per un km ma siccome io correvo regolare mi sono messo davanti. Neanche il tempo 500 metri che il solito "esperto" mi risupera mettendosi davanti lui. A quel punto lo lascio fare anche perché stava già esagerando. Verso il 18° mi accodo al gruppo. Al 20° km vedo l'"esperto" che tira giù la cordina del palloncino e lo fa scoppiare, tra me e me ho detto: "o cazzo ma questo è matto ...". Intanto quell'altro gli stava appiccicato diciamo che lo ritengo la vittima della situazione (mettiamola così). Verso il 25° km mi incominciano a staccare e sinceramente mi sono girati i coglioni, sapete perché? Perché c'era un gruppetto di 15 atleti che li stavano portando al massacro.

Premetto che fino a poco prima ho sempre incitato e dato dei consigli a tutti mentre i miei compagni d'avventura hanno solo pensato a correre ... Insomma dal 26° km in poi mi sono ritrovato da solo. Al 28° km raggiungo un ragazzo che mi chiede se sono in tabella. Io gli ho chiesto a quanto puntasse e lui mi ha risposto che con 3h avrebbe fatto il personale. Gli ho detto di attaccarsi a me e di non mollarmi. Al 29° km sento che arriva uno con un buon passo lo guardo e mi dice: "Pensi di raggiungerli ?". La prima cosa che dico: "Ciao Ciro", ebbene sì, era Ciro Di Palma, quel piccolo GRANDE uomo. Quale migliore incontro con lui per la prima volta e conoscerlo in corsa. Le sue avventure ormai le avevo lette tutte a leggere certi racconti ti fanno male le gambe solo a stare seduto. Chiaramente poi gli ho spiegato che lì davanti stavano esagerando. Ho corso per 5 km insieme a Ciro, lui ha rallentato per farmi compagnia: non siamo stati zitti un attimo, continuavamo a parlare (che personaggio immenso). Nel frattempo al 33° km ci siamo trovati con davanti il muro di quelli della mezza maratona. Al 34° km raggiungo uno di quelli che doveva essere il mio compagno di avventura e gli chiedo ma che fine avesse fatto l'altro (l'"esperto")??? ... Mi ha risposto che gli aveva detto che andavano troppo veloce ma non lo aveva ascoltato. Mentre parlava gli ho fatto un check up (ma questo mi sembra un po' cotto). Gli ho detto a Ciro di andare perché dovevo rispettare il mio compito, un saluto ed è partito in slalom come uno scoiattolo. Intanto quel ragazzo mi aveva preso in parola (:-))). Arrivato al 38° km mi trovo davanti Alessandro Chiarini che correva per la prima volta la maratona e mi aveva confidato che gli sarebbe piaciuto stare sulle 3h e anche meno. Nei primi 20 km ci avevo parlato insieme: ragazzo molto educato e gentile. Gli ho chiesto come stava e mi ha detto che non ne aveva più. Io gli ho detto: "Hai fatto bene fino adesso mancano solo 4 km, manda "affanculo" il cervello, le gambe non ci sono più, devi staccare con i piedi, vieni che ti faccio strada io". Per 4 km mi sono sgolato dicendo a quelli davanti di stare sulla destra e di lasciarci uno spiraglio. Al 41° km ne supero uno e mi chiama, mi giro ed era uno dei superstiti: Antonio Maraffa (M50), gli ho detto: "Dai vecio reagisci andiamo a prenderci questi fottuti 42 km". Alla fine sono arrivato in 2h59.53. Claudio Gallana: è arrivato insieme a Alessandro Chiarini in 3 h e 04 secondi, ma con il RealTime si è portato a casa 2h59.57. Nel pezzo dentro l'arena era impossibile superare. Io mi sono fatto spazio spostando con il braccio sinistro un omone grosso ... Sicuramente anche Alessandro avrebbe rosicchiato qualche secondo in meno se non fosse stato per il traffico. Antonio Maraffa è arrivato in 3h e 16 secondi, migliorandosi di 2 minuti. Tutti e tre mi hanno abbracciato. Complimenti a loro: sono stati cazzuti fino in fondo.
In 3h e 51 secondi è arrivato uno dei miei compagni di viaggio (la vittima), stanco, molto stanco ....

L'"esperto" della situazione ha chiuso la sua fatica in 2h58.06.
Non avrei voluto sputtanare i miei "colleghi" ma quello che ha fatto traboccare la goccia è stato il fatto che questo personaggio ha scritto un articolo su podisti.net, parlando anche della sua gara dove a suo parere ha svolto bene il suo compito ...

Intanto il giorno prima Insane (l'uomo falco) (:-)))) è riuscito a vedermi da lontano. È venuto a salutarci. Splendido dopo gara dove finalmente ho conosciuto Tosto (dimostra 20 anni (:-)) ) insieme a un folto gruppo di Fulminii con il Presidente Bress, podisticamente ritrovato (:-))) e il capitan Rigo, che ha fatto un garone !!!


Gran bella foto in corsa insieme al Super-Ciro !!!








Quì lo zio Rigo distribuiva i beni ricevuti dal premio di categoria (:-))) ...

domenica 13 febbraio 2011

Stagione 2010


Ho raccolto un po' di foto con l'aiuto della sicula (perché io sono negato in queste cose) dell'anno 2010.

lunedì 7 febbraio 2011

Il primo lungo stagionale ...


Dopo le due settimane di ferie a Natale il 10 di gennaio ho incominciato a lavorare a palla !!! Lavori scomodi, pesanti e tanti scalini ... spesso avevo le gambe stanche quando facevo le uscite di corsa. Infatti avevo programmato delle salite che non ho fatto perché sto già potenziando al lavoro: sento il bisogno di correre sul piatto. Sabato 5 febbraio avevo il primo lungo da 30 km. Venerdì dopo il lavoro ho imbiancato una delle due camere perché facciamo una scambio di camere con le bambine visto che la nostra è più spaziosa gliela lasciamo a loro ... Sabato mattina sveglia presto: trasloco di armadi e letto matrimoniale che non ci stava e ho dovuto fare una modifica ... (:-)))).... Ci sono stati dei momenti che è stato uno show per fare entrare l'armadio e il letto ... abbiamo rigato un po' dappertutto la camera imbiancata da qualche ora ...

Alle 14.20 sono uscito per fare il lungone con solo in corpo la colazione. In più alle 16.00 la sicula doveva accompagnare le bambine ad un compleanno e quindi non avevo il supporto di liquidi anche se comunque dal 15° al 19° sono riuscite a portarmi da bere (per fortuna). Avevo le gambe parecchio dure, ma il morale alto perché mi sento sereno e felice. Ho portato a casa 30 km in 2.09.53 sempre correndo senza forzare. Arrivato a casa avevo già pronto un piatto di minestra preparata con un ottimo brodo, poi una banana e di nuovo al lavoro fino alle 19.00. Mollato gli attrezzi siamo andati a cena dai miei: specialità "empanada" con sardine, patate al forno, pesce e pasticcini del Dolce Monaco ! Vino bianco,rosso e Jack Daniel's per digerire ... Quella notte devo dire che ho dormito intensamente per 7 ore anche se ho fatto un lungo sogno: correvo con uno che ho conosciuto nel sogno (:-))))) ... posti bellissimi tra sentieri, boschi e montagna.

Adesso aspetto con impazienza la maratona di Verona dove farò per la prima volta il Pacer.

venerdì 21 gennaio 2011

Buon compleanno !!!



non ti faccio mai regali (materiali)...ma ormai sei abituata.....io vivo di emozioni auguri per i tuoi 39+1.....

martedì 18 gennaio 2011

Direzione Abetone ...


Questa è la decisione delle ultime ore....preparerò la Pistoia - Abetone.
Il tarlo era se preparare o no il Passatore, l'anno scorso quando i giochi erano fatti mi sono infortunato (mi sono fatto il culo per quattro mesi)....
Se avessi corso il passatore, quest'anno puntavo all' altra prestigiosa gara.
Con all'attivo 10 maratone e 3 ultra sono poche....per come intendo io affrontare il Passatore; voglio correre per 100 km...correre !!!
Quindi devo ancora portare a casa un po' di maratone e ultra......

Il 20 febbraio maratona di Verona: farò il pacer delle 3h
Il 20 marzo maratona di Roma: un forte blogger (maratoneta doc) mi ha chiesto se volevo giocarmi una weiss !....vediamo se riesco a tenerlo a vada...(:-))))....
Il 1 maggio la maratona del riso

Con queste tre maratone farò un buon fondo, poi 5 settimane di specifico per arrivare a dare il 100% alla Pistoia - Abetone.